PRENDIAMO DAL SOLE IL MEGLIO DEL SOLE.

Il Sole è una risorsa inesauribile, accessibile e indispensabile per la nostra vita. Trasformare la luce solare in energia elettrica alternata, usufruibile per tutte le attività domestiche e lavorative, rappresenta una scelta vantaggiosa sia per l’uomo che per l’ambiente.
Il fotovoltaico, come tutte le energie rinnovabili, consente infatti di migliorare la qualità della vita e di vincere le sfide decisive per il nostro Paese: dai crescenti prezzi dell'energia elettrica al progressivo esaurimento dei combustibili fossili, fino al cambiamento climatico.

LA TECNOLOGIA PIÙ AFFIDABILE IN NATURA.

Sono tanti i motivi per investire nella tecnologia fotovoltaica. Un investimento che il Comitato IFI e i suoi associati considerano prioritario per il futuro economico, sociale e ambientale del Paese.

  • La tecnologia fotovoltaica è basata su risorse inesauribili: ovunque disponibili ed accessibili in tutto il territorio nazionale;
  • La sua affidabilità è di lunga durata: i moduli fotovoltaici hanno una vita media di circa 30 anni e la loro potenza è garantita per almeno 25 anni;
  • Non inquina e rispetta l’ambiente: l’energia elettrica prodotta non crea alcun prodotto derivato (assenza di reazione chimica),non produce rumore ed emissioni nocive o gas tossici;
  • Riduce sensibilmente i consumi energetici: per ogni kWh prodotto attraverso il fotovoltaico, si risparmiano circa 250 grammi di olio combustibile, non utilizzati;
  • Altamente riciclabile è una tecnologia che torna a vivere: una volta giunti a fine vita i pannelli FV vengono recuperati attraverso il processo di raccolta e riciclo.

L’INNOVAZIONE CHE SI IRRADIA OVUNQUE.

Quando si parla di impianti fotovoltaici ci si riferisce ad architetture elettriche con struttura modulare che sfruttano l'energia solare per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico.

Gli impianti fotovoltaici sono suddivisi in due principali categorie:

  • Impianti fotovoltaici ad isola (anche isolati dalla rete,”off grid” o “stand alone”)
  • Impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica (anche “grid connected”). 

Gli impianti stand alone vengono generalmente utilizzati per utenze isolate o per l'alimentazione di servizi (ripetitori telefonici, ripetitori radio, lampioni ecc.). Gli impianti grid connected vengono invece utilizzati per impianti di piccole o medie dimensioni installati sui tetti e sulle facciate di edifici o di centrali fotovoltaiche di notevole estensione.

A seconda della loro potenza si parla di “impianti fotovoltaici piccoli” (potenza nominale inferiore a 20 kWp), “medi”(potenza nominale compresa tra 20 e 50 kWp) e “grandi” (potenza nominale superiore a 50 kWp).

L’ENERGIA IFI È 100% PULITA E RICICLABILE.

I pannelli fotovoltaici contengono materiali di alto valore. Grazie all’accordo stipulato con il COBAT, Consorzio Nazionale per la raccolta e riciclo, l’IFI è in grado di garantire a tutti i produttori ed ai loro clienti, il loro recupero, trasformandoli in nuovo valore e in vantaggio competitivo. Il riciclo, infatti, aiuta a ridurre l'energia necessaria per la produzione dei pannelli e quindi il loro costo. Frutto di un impegno comune, Sunmeet è l’espressione della volontà di armonizzare tale processo attraverso un Sistema virtuoso e tecnologicamente avanzato di raccolta e riciclo.

Per maggiori informazioni visita il sito www.sunmeet.it

I NUOVI ORIZZONTI DEL FOTOVOLTAICO IN ITALIA.

L’impegno italiano nello sviluppo del settore fotovoltaico è in pieno fermento. All’interno di tale clima l’obiettivo dell’IFI è promuovere un dialogo aperto tra istituzioni centrali, enti locali, produttori di tecnologia, consumatori industriali, centri di ricerca, università e cittadini, finalizzato alla diffusione di una cultura condivisa fondata sulla conversione all’energia fotovoltaica, sulla riduzione dei consumi energetici e sui vantaggi per il Sistema Italia. Attualmente la legislazione italiana incentiva l’installazione di impianti fotovoltaici, con tariffe che variano in funzione della potenza dell’impianto e del tipo di installazione. Il “Quarto Conto Energia”, prevede infatti l'erogazione per 20 anni di contributi in euro per ogni kWh di energia prodotta tramite impianti FV connessi in rete, in funzione della potenza, del tipo di installazione e del periodo temporale di entrata in esercizio.

Download Normativa.